Il cast di Spotlight entra alla proiezione ufficiale
Il cast di Spotlight entra alla proiezione ufficiale (RSI)

Bambini nei guai

Tre film a tematica giovanile irrompono a Venezia

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Giovani protagonisti di storie dolorose nei film in concorso e fuori concorso alla Mostra di Venezia. Beasts of No Nation dell’americano Cary Fukunaga (autore di True Detective) parte con i giochi di un gruppo di bambini africani (come la spassosa tv immaginaria che tentano di vendere alle persone mettendosi dietro ad una cornice televisiva e rappresentando scene da film di genere) per poi passare all’arrivo dell’esercito che uccide padre e fratello del piccolo protagonista Agu (Abraham Attah). Per sopravvivere è costretto ad unirsi a un battaglione di ribelli dove vivrà esperienze devastanti: verrà obbligato ad uccidere, sarà abusato, drogato, vedrà ogni tipo di violenza. Una “No Nation” di cui appunto non viene mai detto il nome che rappresenta l’assurdità di una guerra fine a se stessa.

L’avvincente Spotlight di Thomas McCarthy ricostruisce l’inchiesta nei primi anni 2000 di un gruppo di giornalisti del Boston Globe sulle numerose violenze sessuali a danno di minori da parte di preti. Nei panni dei  redattori attori del calibro di Mark Ruffalo (interpreta Michael Rezendes che vinse per questi articoli il Pulitzer nel 2003), Michael Keaton, Stanley Tucci, Liev Schreiber, Rachel McAdams. Interessante il groviglio di responsabilità che ne esce: dei singoli che commisero gli abusi, della Chiesa che insabbiò i fatti con l’aiuto di avvocati e poliziotti e pure dei giornalisti che non si occuparono di soffermarsi su questi atroci fatti decenni prima.

Un’adolescente che diventa adulta nel meno riuscito Looking for Grace dell’australiana Sue Brooks. Una storia illustrata pretenziosamente a tappe, attraverso i diversi punti di vista dei personaggi, per raccontare la fuga della ragazza per assistere ad un concerto che non vedrà mai, la sua prima notte d’amore con un ragazzo che la deruba, il viaggio dei genitori per ritrovarla e infine la morte della madre.

Francesca Felletti

 

 
Condividi