(keystone)

Kim Ki-duk morto per Covid

Il regista sudcoreano, che si fece conoscere a Locarno e vinse a Berlino e Venezia, è deceduto in Lettonia

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Il regista coreano Kim Ki-duk è morto a causa del coronavirus in Lettonia, secondo quanto riporta il giornale locale Delfi. Il regista è deceduto per complicazioni legate al Covid.

Il regista coreano, 59 anni, Orso d'oro a Berlino nel 2004 e Leone d'Oro a Venezia nel 2012, era arrivato in Lettonia il 20 novembre. Il direttore dell'Art Doc Fest di Riga, Vitalijs Manskis, ha detto che Kim Ki-duk stava per acquistare una casa a Jurmala e richiedere un permesso di soggiorno, ma non si era presentato all'incontro. Successivamente, i suoi colleghi avevano iniziato a cercarlo negli ospedali, riferisce sempre Delfi.

La morte del regista, che nel 2003 si era fatto conoscere partecipando al Festival di Locarno con il suo "Primavera, estate, autunno, inverno... e ancora primavera", è stata confermata anche dalla sua interprete Daria Krutova.

Condividi