L'inedito Semret racconta la storia una madre single eritrea che lavora all’ospedale di Zurigo.
L'inedito Semret racconta la storia una madre single eritrea che lavora all’ospedale di Zurigo.

Quattro coproduzioni RSI a Locarno

Il Festival del film ospiterà opere alle quali ha contribuito la Radiotelevisione svizzera di lingua italiana, fra di essere l'inedita fiction "Semret"

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Il 75. Locarno Film Festival, in programma dal 3 al 13 agosto, ospiterà anche quattro coproduzioni RSI.

Nella sezione Panorama Suisse, RSI sarà presente con Hugo in Argentina di Stefano Knuchel, il secondo episodio della vita di Hugo Pratt. Una coproduzione RSI-SRG SSR/Fiumi Film.

Altro documentario in Panorama Suisse è Loving Highsmith, di Eva Vitija: una biografia d’amore che conduce nella terra delle ossessioni, delle doppie identità, dei segreti e dei desideri di Patricia Highsmith. Un film coprodotto da RSI con SRD/Dschoint Ventsch.

La Restrospettiva è dedicata all’opera di Douglas Sirk. La RSI sarà rappresentata con il documentario inedito di Roman Hüben (RSI-SRG SSR​/PIC Film) Douglas Sirk – Hope as in Despair.

Infine, in Piazza Grande sarà proiettata un’altra pellicola inedita: si tratta della fiction Semret di Caterina Mona (RSI/ Cinéddokké), la storia di una madre single eritrea che lavora all’ospedale di Zurigo.

Locarno Festival, in attesa della Piazza

Locarno Festival, in attesa della Piazza

Il Quotidiano di mercoledì 06.07.2022

 
redMM
Condividi