Lisa Bruehlmann, regista del film Blue My Mind, riceve il Golden eye dello Zürich Film Festival
Lisa Bruehlmann, regista del film Blue My Mind, riceve il Golden eye dello Zürich Film Festival (keystone)

Zurigo, vince "Blue My Mind"

Un film sul passaggio dall'adolescenza all'età adulta è stato premiato al 13mo Zürich Film Festival

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

"Blue My Mind", lungometraggio sul passaggio dall'adolescenza all'età adulta di una quindicenne, è stato premiato sabato alla tredicesima edizione dello Zürich Film Festival. La regista zurighese Lisa Brühlmann ha vinto tre riconoscimenti.

Il premio per il miglior film svizzero, (10'000 franchi) è andato al road movie franco-svizzero "Avant la fin de l'été" di Maryam Goormaghtigh. Questa prima opera del regista ginevrino racconta la vicenda dell'iraniano Arash, che dopo cinque anni di studi a Parigi non sopporta più la Francia.

Il "Golden Eye" (25'000 franchi) nella categoria "Best International Fiction" è andato a "Pop Aye": un architetto di Bangkok che torna nel suo villaggio natale con un elefante. Il film di Rahul Jain "Machines" (India/Germania/Finlandia) sulle relazioni di lavoro precarie in una fabbrica tessile indiana è stato premiato nella categoria "Miglior documentario internazionale".

ATS/px

Condividi