Derain, la belva intelligente

Aperta al Museo d’arte di Mendrisio un’importante rassegna su André Derain uno dei protagonisti dell’arte del Novecento

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Il destino di André Derain sembra già segnato fin dalla nascita: il futuro pittore vede infatti la luce nel 1880 a Chatou presso Parigi che sorge vicino all'isolotto sulla Senna detto "degli impressionisti" per aver ispirato Sisley, Monet, Renoir, Degas e Manet. All'esordio Derain è un neoimpressionista. Poi, influenzato da Matisse, diventa un "fauve". Ma un fauve gentile: la sua pittura è misurata, serena. Dopo la guerra tutto cambia: Derain torna all'ordine, alla tradizione, ai quadri museali. Severi ritratti, grandi nudi classicheggianti, paesaggi e nature morte. Al museo di Mendrisio ciascuno potrà ammirare il "suo" Derain.

FP
Condividi