Brucia la terra dei ghiacci

Il Polo Nord, da ormai un mese, è in fiamme: dalla Siberia all’Alaska, dal Canada alla Groenlandia, le immagini satellitari mostrano focolai di fuoco e nubi di fumo.

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Una situazione senza precedenti, uno scenario inconsueto per queste regioni di solito ricoperte di ghiaccio per buona parte dell’anno. È una delle conseguenze negative del riscaldamento globale. Anche qui le temperature non cessano di innalzarsi e favoriscono gli incendi e il rapido propagarsi del fuoco nelle molte zone boschive. Si teme che, se gli incendi continueranno, ci sarà il rilascio di grandi quantità di CO2 nell’atmosfera, anidride carbonica che si propagherà sui continenti. Il surriscaldamento del pianeta sta già provocando lo scioglimento dei ghiacciai dell’Artico e mettendo in difficoltà gli Inuit.

FP
Condividi