Il cacciatore di pianeti Kepler in missione per la NASA
Il cacciatore di pianeti Kepler in missione per la NASA (keystone)

C'è acqua sul K2-155d

Individuata, a 200 anni luce da noi una possibile Superterra

Un gruppo di 15 nuovi pianeti s’aggiunge alla folla di quasi 4'000 mondi scoperti negli ultimi anni oltre il sistema solare. Orbitano attorno a stelle piccole e fredde, le nane rosse.

Uno di loro, battezzato K2-155d, potrebbe essere una Terra in formato gigante (il suo raggio è di 1,6 volte maggiore) con tanto di acqua liquida disponibile, vista la distanza dal suo Sole.

Come riferisce l’Astronomical Journal, che pubblica i risultati di due ricerche, l’una condotta dall’Istituto di tecnologia di Tokyo grazie ai dati raccolti dal telescopio spaziale Kepler e l’altra partendo dalle osservazioni fatte alle Hawaii e in Spagna, restano da verificare alcune capitali condizioni prima di poter dire che questo corpo celeste situato a 200 anni luce da noi sia veramente ospitale.

ANSA/dg

Condividi