Per gli studi sul cervello, si aprono nuove prospettive
Per gli studi sul cervello, si aprono nuove prospettive (rsi)

Il cervello "simulato"

Riprodotto per la prima volta, al Poli di Losanna, il funzionamento di un frammento di tessuto nervoso

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Il Blue Brain Project, l'équipe internazionale di ricercatori coordinata da studiosi del Politecnico federale di Losanna, ha portato a compimento un primo progetto di simulazione, attraverso i computer, di una parte del cervello.

Il progetto si è focalizzato sulla rappresentazione informatica di un frammento di tessuto cerebrale di un topo, contenente 30'000 neuroni connessi da 40 milioni di sinapsi. Alcuni superelaboratori hanno in seguito simulato il comportamento elettrico legato a questo tessuto "virtuale".

 

"È l'apogeo di 20 anni di sperimentazioni biologiche, che hanno fornito le basi di dati fondamentali, e di 10 anni di lavori nelle scienze informatiche", commenta l'ateneo attraverso un comunicato diffuso giovedì.

Tale progetto apre nuove prospettive sullo studio legato al funzionamento dell'organo, segnatamente su quello del neocortex, la corteccia con lo sviluppo filogenetico più recente, che negli esseri umani rappresenta circa il 90% della superficie cerebrale.

ARi

Condividi