L'unica zona in cui è rimasto il ghiaccio pluriennale è a nord della Groenlandia
L'unica zona in cui è rimasto il ghiaccio pluriennale è a nord della Groenlandia (keystone)

L'Artico si sta sciogliendo

Venti caldi e ondate di calore hanno portato al cedimento, mai verificatosi prima, del ghiaccio pluriennale a nord della Groenlandia

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Il ghiaccio marino più spesso e vecchio dell'Artico si è spaccato per la prima volta quest'estate. Un fenomeno mai osservato finora che sta preoccupando gli scienziati del Polar Ocean Physics Group dell'università di Cambridge.

A causa dei venti caldi e delle ondate di calore che hanno interessato l'emisfero settentrionale, il ghiaccio pluriennale a nord della Groenlandia - “l’ultimo baluardo” contro il cambiamento climatico – si è staccato allontanandosi dalla costa.

L’evento potrebbe avere gravi conseguenze per la fauna locale e in particolare per l'orso bianco, che sulla superficie gelata caccia, anche se il rischio si potrà valutare solo nella primavera prossima.

ATS/MarGù

Condividi