La superficie ghiacciata di Encelado immortalata dalla sonda Cassini
La superficie ghiacciata di Encelado immortalata dalla sonda Cassini (keystone)

Una doccia spaziale

La sonda Cassini è passata in un geyser di una luna di Saturno per determinare se possa ospitare vita

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

La sonda Cassini è stata protagonista di una "doccia" spaziale nella sua missione di studio di Encelado, una luna di Saturno che, sotto la superficie ghiacciata, ospita un oceano di acqua.

Cassini è passata a 49 chilometri dalla superficie del satellite, attraversando il getto di un enorme geyser, raccogliendo preziosi dati su quanto succede al di sotto della spessa crosta di ghiaccio.

In un precedente passaggio, la sonda aveva rivelato la presenza di composti organici. Gli scienziati sperano che i nuovi dati possano confermare la presenza di molecole complesse, che sarebbero dei seri indizi sulla presenza di vita, anche se elementare, su Encelado.

AFP/sf

La pagina della NASA dedicata alla missione Cassini

Condividi