La privacy di Harry e Meghan non soddisfa fan e sudditi della Royal Family britannica (Keystone)

Cerimonia con malumore

Battezzato il figlio del principe Harry e Meghan Markle, ma l'evento blindatissimo crea disappunto nei sudditi-pagatori che si aspettano di più

Si è svolto oggi, sabato, il battesimo di Archie, il primogenito del principe Harry e Meghan Markle, che hanno voluto una cerimonia davvero blindatissima nella cappella privata del castello di Windsor. Non sono state diffuse foto dell’evento e anche i fotografi specializzati non hanno potuto fare molto considerati i controlli e le limitazioni decise dalla coppia.

Tanta segretezza e complicazioni hanno d’altronde contrariato anche la folla dei fans della famiglia reale britannica: molti si sono recati a Windsor con la speranza di poter vedere dal vivo qualche momento di questa giornata ma sono rimasti delusi dalle scelte di Harry e Meghan, che si stanno rivelando ormai una famiglia più “hollywoodiana” che in stile british.

Tanta privacy ha del resto tolto ai sudditi un lato positivo del denaro statale speso per la monarchia e cioè poter condividere (anche solo marginalmente) le vite delle loro altezze reali. Del resto, Harry e Meghan hanno speso l'equivalente di quasi tre milioni di franchi di soldi pubblici per ristrutturare l’abitazione dove andranno a vivere.

ANSA/EnCa
Condividi