Benché sia scomparsa nel 1962, il mito di Marilyn fa sempre sognare
Benché sia scomparsa nel 1962, il mito di Marilyn fa sempre sognare (Reuters)

Il mito di Marilyn all'asta

La collezione di memorabilia dell'attrice finirà all'incanto in California. Valore: 3 milioni di dollari

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Ha un valore complessivo di circa 3 milioni di dollari la più grande collezione di memorabilia al mondo di Marilyn Monroe che andrà all'asta il 19 novembre da Julien, a Beverly Hills; si va dall'abito indossato dall'attrice nel film “A qualcuno piace caldo” del 1959 (che potrebbe essere venduto a 400'000 dollari) fino a un pianoforte a coda.

La collezione appartiene al britannico David Gainsborough Roberts, che dal 1991 ha raccolto decine di abiti, accessori di biancheria, gioielli e documenti di Marilyn, che se fosse ancora in vita compirebbe novant’anni il 1° giugno prossimo.

Non ha avuto la stessa fortuna la casa di Los Angeles dove Marilyn, ancora Norma Jeane Mortenson, visse da adolescente. Nonostante gli sforzi di un gruppo di attivisti che volevano preservarla per farla diventare un luogo storico, l’edificio nel giugno 2015 è finito sotto i colpi delle ruspe, incuranti del fatto che è proprio dal villino nella San Fernando Valley che partì la carriera dell'attrice considerata un sex symbol per antonomasia.

Reuters/ATS/EnCa

Condividi