Battaglia sugli orsi

Alcuni politici romeni chiedono l'abbattimento dei plantigradi, insorgono gli ambientalisti

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Nel villaggio di Cusma, in Transilvania, molte persone non escono più di casa la sera. La ragione? Hanno paura di essere aggredite dagli orsi. In questa regione, come in alcune altre della Romania, i plantigradi hanno già attaccato e ucciso maiali e mucche entrando nelle fattorie.

Nel paese è presente la più grande popolazione di orsi in Europa. Tra 2017 e 2018 due persone sono state attaccate mortalmente e altre 30 sono state ferite da questi animali. Diversi politici chiedono ora di autorizzarne la caccia. Un disegno di legge in questo senso è stato approvato in settembre in Senato, malgrado il rischio di sanzioni europee.

Ma gli ecologisti insorgono e ricordano che si tratta di una specie protetta. E sottolineano che andrebbero prese misure preventive per evitare i problemi più seri. Le autorità nazionali hanno invitato i comuni a installare cassonetti a prova di orso e a impiegare i cani specializzati per tenere lontano i plantigradi. Provvedimenti però largamente ignorati.

cos/AFP
Condividi