Gare di cammelli hi-tech

Le corse sono ricominciate nei Paesi del Golfo dove la passione per questa tradizione è più forte della pandemia

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Agli animalisti, sicuramente, non piaceranno ma, nei Paesi del Golfo, le corse di cammelli sono una tradizione molto antica e anche molto apprezzata.

Mesi fa, le gare si sono fermate a causa della pandemia. Oggi però il Qatar ci riprova, organizzando gare fino ad aprile in diversi circuiti, tra cui quello automobilistico di Al Shahania, per cui gli spettatori dovranno sborsare oltre 2'000 franchi.

Fino a pochi anni fa, questa tradizione era nel mirino della comunità internazionale, perché coinvolgeva bambini molto piccoli, spesso strappati alle loro famiglie nei paesi più poveri per pochi soldi. Dal 2004, però, ad intrattenere gli sceicchi e a fare le veci dei fantini, ci sono dei robot pilotati a distanza.

KiNa
Condividi