Nazzaro lavora anche per la Mostra del Cinema di Venezia, il festival di Rotterdam e quello del documentario Visions du Réel di Nyon (TI-Press)

Festival, Giona Nazzaro direttore

Il critico cinematografico italiano, che già collabora con la kermesse, dal 1° gennaio 2021 prenderà il posto lasciato libero da Lili Hinstin

Giona Antonio Nazzaro è il nuovo direttore artistico del Locarno film festival. Il critico cinematografico italiano, nato a Zurigo nel 1965 e laureato in lingua e letteratura tedesca e inglese, subentrerà a Lili Hinstin dal 1° gennaio 2021. Lo ha ufficializzato giovedì mattina il consiglio d'amministrazione del festival.

Nazzaro ha già collaborato con il Locarno film festival in qualità di moderatore ed è il delegato generale della Settimana Internazionale della Critica alla Mostra del cinema di Venezia. Fa inoltre parte del comitato artistico del Festival Internazionale del film di Rotterdam e, in Svizzera, è pure attivo nel festival del documentario Visions du Réel di Nyon.

 

Solari: “La persona giusta” – Nazzaro: “Onorato, subito al lavoro”

Sulla nomina lo storico presidente Marco Solari ha espresso grande soddisfazione: “Con Giona Nazzaro abbiamo la persona che corrisponde pienamente al profilo artistico del Locarno Film Festival. Solide competenze, grande conoscitore della nostra manifestazione, capacità progettuale per l'indispensabile futura innovazione in campo digitale del nostro Festival. Giona A. Nazzaro ha una mentalità internazionale e allo stesso tempo un forte legame con il Ticino e la Svizzera.”

Giona A. Nazzaro, Nadia Dresti, (responsabile ad interim della direzione artistica e del coordinamento di Locarno Pro), Marco Solari (presidente), Simona Gamba (vice direrttrice operativa), Raphaël Brunschwig (direttore operativo)
Giona A. Nazzaro, Nadia Dresti, (responsabile ad interim della direzione artistica e del coordinamento di Locarno Pro), Marco Solari (presidente), Simona Gamba (vice direrttrice operativa), Raphaël Brunschwig (direttore operativo) (Locarno Film Festival)

Da parte sua il neo direttore, che lavorerà da subito al fianco della direttrice ad interim Nadia Dresti, ha affermato che “è un onore dirigere il Locarno Film Festival, istituzione che ha sempre promosso il cinema d’autore e di qualità, oggi più che mai un laboratorio di grande vitalità proiettato verso il futuro dell’immagine in movimento. Mi metterò subito al lavoro nella speranza di poter riaprire Piazza Grande, cuore pulsante della manifestazione e simbolo della resistenza del cinema.”

Nazzaro subentra a Lili Hinstin che, lo scorso 24 settembre, dopo soli due anni alla guida della kermesse locarnese, ha lasciato la carica. A certificare il divorzio di un matrimonio mai veramente sbocciato era stato un comunicato dell'organizzazione, in cui si parlava di “divergenze strategiche”. L’interim della direzione del festival è nel frattempo garantito da Nadia Dresti, già direttrice della Ticino Film Commission, che manterrà la responsabilità del coordinamento di Locarno pro anche nei primi mesi del 2021 e fino a nuovo avviso.

 
dielle
Condividi

Correlati

Nadia Dresti dirigerà il Locarno Film festival

Incaricata come responsabile ad interim della direzione artistica e del coordinamento di Locarno Pro per le prossime settimane

"Non un fallimento, ma un peccato"

Lili Hinstin lascia il Locarno Film Festival: il commento di Moira Bubola, responsabile del centro di competenze cinema e cultura della RSI

Lili Hinstin lascia il Locarno Film Festival

L'accordo tra le parti è consensuale, precisa una nota; all'origine del divorzio "divergenze strategiche"

Locarno contiene le perdite

Sono stati quasi 6'000 gli spettatori in sala durante il Festival chiusosi sabato e 320'000 i visitatori sul web