Cultura

Il ritorno alle radici di Jack Savoretti

Il cantante parla del nuovo album Miss Italia con Michela Daghini

  • 18 maggio, 10:00
  • 18 maggio, 14:17
  • CULTURA
Jack Savoretti
  • RSI.ch
Di: Michela Daghini

Un incontro denso di emozioni fra risate e lacrime di commozione, quello registrato allo Studio 2 RSI in uno speciale evento aperto al pubblico. Un viaggio fra parole e musica nel mondo di Jack e nel suo processo creativo, in cui la scrittura dei testi è un modo di esplorare e interpretare il mondo, di relazionarsi con la vita. E anche un modo per lasciar esprimere le diverse culture che lo hanno formato, quella britannica del Paese in cui è nato e attualmente vive, e quella paterna, italiana.

Un ritorno alle radici e soprattutto alla terra che mancava tanto in Inghilterra a suo padre Guido quando ascoltando Dalla o De André si lasciava attraversare dalla nostalgia, con gli occhi lucidi. Nato a Londra da padre genovese e madre polacca-tedesca, il suo talento mantiene salde le radici nella musica di Battisti, Tenco, Morricone e Nino Rota, nel calcio - tifa Genoa – e a Genova si sente a casa, la casa del nonno partigiano, che partecipò alla liberazione dai tedeschi.

Partendo dalla genesi del nuovo album Miss Italia, nato dalla necessità di riappropriarsi di quella parte della sua identità che si fa sempre più importante, Jack ha condiviso con il pubblico dello Studio2 RSI ricordi, sentimenti e momenti importanti di vita. Partendo dall’adolescenza, con le prime poesie scritte negli anni della Scuola americana in Svizzera a Carona, che hanno visto fiorire il suo talento artistico. Ogni giorno tornava a casa con una nuova canzone da suonare alla mamma Ingrid per un suo parere. E poi gli amici, i professori che hanno incoraggiato la sua creatività, il rapporto con l’emotività e le lacrime, di dolore e di gioia, e ancora la prima canzone pubblicata, i figli, e la figura del padre scomparso due anni fa e grande ispirazione all’inizio e sempre. Un percorso nel tempo, un’ora di condivisione in cui Jack Savoretti ha proposto tre brani alla chitarra, Once upon a street e Come posso raccontare, e il nuovo Casa colorata in una originale e straordinaria versione al pianoforte.

Jack Savoretti ospite a Gli Incontri di Rete Uno

RSI Musica 14.05.2024, 17:48

  • RSI.ch

Ti potrebbe interessare