Raffaello? Era così

Capelli fluenti, rossicci, occhi scuri, naso importante barba curata che incornicia il mento. Lo ha stabilito una ricostruzione al computer

L’affidabilità è dell’80%. Quindi l’immagine in 3D è molto somigliante a quella che fu in realtà. E tuttavia, la durezza dei tratti, che contrasta con quelli delicati, quasi femminei del suo più celebre autoritratto, ci lascia qualche dubbio. Chi meglio di un pittore sa cogliere l’animo dell’uomo? Nessun programma di computer potrà mai competere. La ricostruzione del suo viso è una delle innumerevoli iniziative internazionali che omaggiano il "divin pittore" nel cinquecentesimo anniversario della sua morte tra cui la grande mostra alle Scuderie del Quirinale a Roma. Riaperta ad inizio giugno dopo il lockdown, i biglietti si sono esauriti in un attimo. A noi non rimane che consolarci con il suo volto, dipinto o in 3D.

Fran
Condividi

Correlati

L’eterno mito di Raffaello

Cinquecento anni fa moriva il genio urbinate