Cinema

L’amicizia sotto le bombe

Debutto alla regia di Claudio Bisio con una storia che ha per protagonisti 4 bambini nell’Italia del 1943

  • 20 November 2023, 14:44
  • 21 November 2023, 12:21
  • CINEMA
l-ultima-volta-che-siamo-stati-bambini_f.jpg

"L’ultima volta che siamo stati bambini" di Claudio Bisio

Di:Alessandro Bertoglio

C’erano una volta 4 bambini che, nella Roma del 1943, giocano alla guerra nei cortili del loro quartiere. Uno, Italo, è il figlio più piccolo di un gerarca locale, vestito da balilla e divertito nell’usare il lessico dei grandi; uno, Cosimo, è il figlio di un uomo deportato per aver insultato il Duce ed ora vive col nonno. Vanda, la ragazzina del quartetto, è un’orfana che vive nel convento locale con le suore; Riccardo è figlio di un negoziante della piccola borghesia ebrea della capitale.
Per loro giocare insieme è normale e naturale; le differenze diventano un modo per schernirsi tra di loro. Finché, una mattina, Riccardo non si trova: non va al cortile per giocare e la sua famiglia non apre la bottega.
Si dice che sia stato portato a nord, in treno. E i tre amici decidono di percorrere la strada ferrata per inseguire quel treno e spiegare ai tedeschi che Riccardo è uno di loro, che devono riportarlo a Roma. Ad inseguirli, il fratello di Italo e la suora dell’Istituto che ospita Vanda.

E’ quasi una favola quella che ci racconta Claudio Bisio nel suo primo film da regista, L’ultima volta che siamo stati bambini, tratto dal romanzo di Fabio Bartolomei.
Non è decisamente una favola: è una storia di guerra, di deportazione, di sofferenza, ammantata da un velo di dolcezza che fa sì che il conflitto, il dolore, la shoah, non restino latenti sullo sfondo. Ma sono pesanti e presenti in tutto il film. Un film che Bisio dirige lasciando che l’affiatamento tra i suoi piccoli attori diventi il pilastro emotivo di un racconto delicato e potente.
Il film viene proposto in prima visione nell’ambito di Castellinaria.

Claudio Bisio, intervista di Alessandro Bertoglio

Turné, 18 novembre 2023

  • 20.11.2023
  • 13:18

Correlati

Ti potrebbe interessare