(Reuters)

Un ultimo gin per Elisabetta

Una vera gourmande dai gusti semplici e molto chiari

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Sono passati solo tre mesi da quando l'Inghilterra intera celebrava la regina più longeva con una monumentale festa a Buckingham Palace. Noi le abbiamo reso omaggio con un semplice tè pomeridiano che immaginiamo le sarebbe stato gradito. Perché sotto quell'apparenza austera si nascondeva una donna che in 70 anni di reggenza è saputa stare vicina al proprio popolo diventando, ne sono sicura, un po' una figura materna prima, e una sorta di "nonna d'Inghilterra" poi. Come nell'adorabile sketch con l'orso Paddington e il sandwich nella borsetta. Questa è la regina che vogliamo ricordare: una vera gourmande dai gusti semplici e molto, molto chiari.

La fonte più affidabile in merito è Darren McGrady, ex cuoco delle cucine reali che nel suo libro "Eating Royally: Recipes and Remembrances from a Palace Kitchen" descrive bene i gusti di Elisabetta II in fatto di cibo.

Niente aglio né amidi, siam reali!
McGrady racconta che la Regina aborriva i piatti con aglio o troppe cipolle. E non solo. Pare che durante i suoi pasti solitari, Elisabetta non si concedesse mai di mangiare pasta, pane o patate.

La frutta? Solo di stagione!
Lo chef prosegue dicendo che la Regina era esigente nel mangiare frutta di stagione. Guai, dunque, a chi avesse osato accennare delle fragole nei menu di gennaio!

Il menù del giorno
Sorprende che anche lei, come milioni di britannici, la mattina facesse la colazione gustando una ciotola di fiocchi di mais.
Per pranzo invece pesce o pollo alla griglia con verdure oppure un'insalata, come anche per cena ma con l'eccezione di gustare selvaggina o pesce selvatico spesso reperiti in una delle sue proprietà. E su una nota più pop, pare fosse pure ghiotta di hamburger, preparati però con carne di cervo!

L'ora del tè
Il tea time sottostava anch'esso a delle regole: il tè rigorosamente servito con un goccio di latte e niente zucchero, accompagnato da sandwich. Una nota divertente? Pare che ogni giorno venissero serviti anche gli scone ma che la regina non li mangiasse, preferendo sbriciolarli per darli da mangiare ai suoi corgi. Come non adorarla?

Un bicchiere di vino al giorno
La notizia è dell'Ottobre 2021: dietro parere del medico di corte la Regina aveva dovuto rinunciare completamente a dei piccoli sfizi quotidiani. Pare infatti che Elisabetta bevesse un bicchiere di vino dolce a cena e poi spesso un Martini secco la sera. Altre voci riportavano che amasse bere, prima di pranzo, un cocktail a base di gin e Dubonnet.

La passione per il cioccolato
McGrady svela un'altra passione della Regina che contribuisce a renderla ancora più simpatica: adorava il cioccolato. Solo fondente però e il più scuro possibile. La sua torta preferita infatti era a base di cioccolato, della quale pare fosse così ghiotta da farne conservare i resti, per finirla i giorni successivi. Mi piace immaginarla così, nel suo ultimo viaggio, che passa salutandoci con la mano, stringendosi sulle gambe la sua scatola in latta portando contenente un pezzetto della sua torta preferita…

Fonti:
www.foodandwine.com
www.britishheritage.com
www.eatthis.com
www.foodandwine.com
www.insider.com
www.rd.com

Luisa J. Rusconi
Condividi

Potrebbe interessarti