Territorio e tradizioni

Locale e analcolica: le tendenze della birra in Svizzera

L’ultima settimana di aprile ricorre la Giornata della birra svizzera, un evento che celebra una produzione locale sempre più variegata

  • 26 aprile, 08:30
  • FOOD
Birra pale ale ticinese

Pale ale ticinese

  • ©Alessia Rauseo
Di: Patrizia Rennis

Il 26 aprile si celebra la Giornata della birra svizzera, un evento istituto dall’Associazione svizzera delle birrerie (SBV) per valorizzare la produzione locale di questa famosa bevanda e celebrare il mestiere dell’arte birraia. In questa occasione numerosi birrifici di tutto il Paese aprono le proprie porte per offrire visite guidate e degustazioni.

Birra sempre più locale, analcolica e di qualità

Secondo i dati dell’Associazione svizzera delle birrerie (SBV) tra le maggiori tendenze degli ultimi anni c’è il costante aumento della popolarità della birra analcolica - nel 2011 la sua quota di mercato era del 2,5 %, oggi è del 6,1 %-. Un dato che non sorprende, visto che da qualche tempo si registra un generale calo della domanda di bevande alcoliche. L’adozione di stili di vita più sani e l’aumento della varietà di birre analcoliche disponibili sul mercato sono altri fattori che possono avere influito su questo trend. La lager chiara rimane lo stile di birra più amato anche nel 2023, ma altri stili sono in crescita. L’aumento della varietà di birre nazionali ha fatto sì che negli ultimi anni il consumo di quelle estere diminuisse a favore di quelle locali.
Le statistiche ci dicono che anche il consumatore sta cambiando, ha migliori conoscenze sul mondo della birra e ricerca sempre di piu la qualità.

L’arte birraria in Svizzera

La birra è una bevanda dalle origini antiche e già nel Medioevo era diffusissima in Europa. In Svizzera però, fino a due secoli fa, era molto più popolare il sidro acidulo (succo di mele fermentato), grazie all’abbondanza di mele. Il miglioramento del processo di produzione della birra, l’espansione della ferrovia e lo sviluppo dei sistemi di refrigerazione hanno dato il via, a partire dalla metà dell’Ottocento, alla diffusione della birra anche in territorio elvetico. Se nel 1927 si contavano 64 birrifici in tutto il Paese, oggi la Svizzera conta la più alta densità di birrifici in tutta Europa, ben 137 per milione di abitanti

Spumeggiante!

Voci del Grigioni italiano 22.03.2024, 19:05

La specialina: un’esclusiva svizzera

Un accordo bilaterale tra Repubblica Ceca e Svizzera, in vigore fino al 2022, ha fatto sì che da noi si sviluppasse una birra leggermente diversa da quelle estere.

La Pilsner è uno stile di birra simile alla Lager, ma in stile ceco (il nome deriva dalla città Plzen)

Per molto tempo, infatti, nel nostro Paese non è stato possibile denominare Pilsner nessuna birra che non provenisse dalla Repubblica Ceca. I produttori svizzeri hanno quindi iniziato a nominare questo stile di birra Spezial (specialina). Nel nostro Paese si sono sviluppate delle esclusive nazionali: la speciale chiara e la speciale scura, che nonostante ne condividano lo stile, hanno caratteristiche diverse dalla Pilsner classica.

Birrifici aperti

In occasione della Giornata della birra svizzera del 26 aprile 2024 in Ticino aprono le porte alla popolazione con visite, attività e degustazioni speciali: Birrificio St. Salvatore, Birrificio ValleMaggia, Arbànt Birrificio, Birrificio Ticinese San Martino, Broken City Brewing Co.

Intelligenza Artificiale e Birra

Luca "Paltrax" Paltrinieri e Claudia Demircan 22.04.2024, 12:00

  • iStock

Fonti:
bier.swiss
tagdesbieres.ch

Correlati

Ti potrebbe interessare