Mondo

Acqua nera (per il clima) in una fontana di Roma

Due azioni di protesta sono state messe in atto sabato da Ultima Generazione - A Ginevra è partita una marcia climatica che porterà gli attivisti fino a Berna

  • 1 April 2023, 14:05
  • 27 June 2023, 06:27
  • INFO

Notiziario 15.00 del 01.04.2023

Di:ANSA/ATS/Pa.St.

Carbone vegetale per annerire l'acqua della Fontana della Barcaccia in Piazza di Spagna a Roma. Un velo bianco per coprire la Fontana delle 13 cannelle ad Ancona. Sono le due azioni climatiche messe in atto sabato dagli attivisti di Ultima Generazione.

Sono state prese di mira due fontane, simbolo, da un lato, del ristoro offerto e, dall'altro, del pericolo che può rappresentare, come si legge in una nota del gruppo climatico. "Solo in questo modo riusciamo a renderci conto dell'importanza dell'acqua e del rischio siccità verso cui ci stiamo gettando, investendo in combustibili fossili".

A Roma l'azione è andata in scena alle 11.30, quando tre persone hanno versato del liquido a base di carbone vegetale nelle vasche della Fontana della Barcaccia. "La tradizione popolare - spiega il gruppo - vuole che la forma dell'opera del Bernini fosse stata ispirata dalla presenza sulla piazza di una barca in secca, portata fin lì dalla piena del Tevere del 1598". E sottolinea: "Un richiamo fortissimo, che prefigura oggi lo scenario della 'fine del mondo' a cui stiamo andando incontro".

"Sempre più eventi climatici estremi"

Il blitz di Ultima Generazione ad Ancona è stato messo in atto poco prima, alle 10.30: cinque cittadini hanno ricoperto con un telo la fontana del Calamo, chiamata comunemente Fontana delle 13 cannelle. Nelle Marche, lo ricorda il gruppo, lo scorso 15 settembre a causa di "una grave alluvione" sono morte 12 persone e una è dispersa. "Con la catastrofe climatica in corso, il nostro Paese è sempre più esposto a eventi estremi".

La Fontana delle 13 cannelle ad Ancona

La Fontana delle 13 cannelle ad Ancona

  • Ultima Generazione

La marcia per il clima da Ginevra a Berna

Centinaia di persone hanno preso parte, sabato a Ginevra, alla prima tappa della marcia per il clima (Marche Bleue) che porterà gli attivisti fino a Berna. Il viaggio, che durerà 21 giorni, ha come obiettivo la consegna alle autorità federali di una petizione che chiede alla Svizzera di rispettare l'accordo sul clima di Parigi del 2015. Lungo il percorso di 224 chilometri, gli attivisti incontreranno politici, imprenditori e associazioni locali. Sono previste anche delle giornate tematiche: a Losanna si parlerà della mobilità di domani, a Neuchâtel di agricoltura e a Friburgo di economia.

Da Ginevra a Berna a piedi per il clima

Telegiornale 20:00 di sabato 01.04.2023

  • 01.04.2023
  • 18:00

Ti potrebbe interessare