Mondo

"Più controlli alle frontiere"

Francois Hollande ribadisce: "Siamo in guerra. Stato d'emergenza necessario per le nostre libertà"

  • 18 November 2015, 13:01
  • 1 September 2023, 15:12
Il presidente francese mentre lascia l'Eliseo

Il presidente francese mentre lascia l'Eliseo

  • keystone

"Le azioni di oggi, mercoledì, a Saint-Denis ci confermano che siamo in guerra contro il terrorismo". Queste, in sintesi, sono le parole utilizzate da Francois Hollande durante la conferenza dei sindaci a Parigi, per tracciare il bilancio dell'operazione antiterrorismo avviata alle prime ore della mattina.

"Lo stato di emergenza restringerà temporaneamente le nostre libertà, ma le misure adottate serviranno per ristabilire le nostre libertà in futuro", ha aggiunto. "Ho deciso di ristabilire i controlli alle frontiere nel rispetto dei trattati europei", ha inoltre annunciato il presidente francese.

"L'autoproclamato Stato islamico dispone di un esercito, di risorse finanziarie, occupa un’area ben delineata, ha complici e vuole attaccare l'idea stessa della Francia", ha concluso.

ATS/ANSA/ads


Dal TG20:

Stato di emergenza verso il prolungamento

Telegiornale 21:00 di mercoledì 18.11.2015

  • 18.11.2015
  • 20:00

Da Parigi la collaboratrice Veronica Noseda

Telegiornale 21:00 di mercoledì 18.11.2015

  • 18.11.2015
  • 20:00


RG 18.30 del 18.11.2015 - La corrispondenza di Tomas Miglierina

  • 18.11.2015
  • 18:34

Correlati

Ti potrebbe interessare