Mondo

Verso il reddito di cittadinanza alla tedesca

Il "Bürgergeld", un sussidio di 502 euro al mese per i disoccupati di lunga durata, ha superato il primo scoglio del Bundestag - Ma l'opposizione contesta la misura

  • 10 November 2022, 16:30
  • 23 June 2023, 23:25
  • INFO

RG 12.30 del 10.11.2022 La corrispondenza di Walter Rauhe

Di: RG/RAUHE/Red MM.

L’hanno chiamato "Bürgergeld" e non eliminerà la povertà in Germania. "Ma contribuiremo a ridurla", ha detto il ministro del lavoro, Hubertus Heil, nel presentare il reddito di cittadinanza approvato giovedì mattina dal Bundestag.

Se il progetto riuscirà a superare anche lo scoglio dell’altra Camera, dal prossimo anno i disoccupati di lunga durata riceveranno un contributo sociale di 502 euro al mese. La novità del "Bürgergeld", che sostituirà i vecchi sussidi, è che i beneficiari potranno guadagnare fino ad altri 410 euro con lavori saltuari, senza venir tassati e non saranno costretti ad attingere ai loro risparmi sino a una cifra di 60'000 euro.

I partiti d’opposizione del centrodestra sostengono che il nuovo reddito dissuaderà molti disoccupati dal cercarsi un posto di lavoro, dal momento che molti cittadini grazie al "Bürgergeld" e agli altri contributi sociali potrebbero arrivare a 1’000-1'500 euro al mese, tanto quanto un impiego di base.

Per entrare in vigore il nuovo reddito di cittadinanza, al quale avranno diritto tutte le persone senza un lavoro fisso da almeno due anni, dovrà però essere ancora approvato dal Bundesrat, la Camera a rappresentanza regionale. Qui i Länder a guida cristiano democratica hanno ancora la possibilità di bloccare il disegno di legge, costringendo il governo di Olaf Scholz a compromessi. Il tema ha scatenato in Germania un dibattito simile a quello che in Italia accompagna il reddito di cittadinanza introdotto dal governo di Giuseppe Conte nel 2019.

Ti potrebbe interessare