Svizzera

Maltempo, resta alta l'allerta

Nella notte su giovedì ha piovuto meno del previsto ma la soglia d'attenzione per fiumi e laghi a nord delle Alpi rimane elevata. Si inizia a contare i danni

  • 15 luglio 2021, 09:05
  • 10 giugno 2023, 12:36

Fiumi e laghi sotto osservazione in Svizzera

RSI 15.07.2021, 11:47

  • Keystone
Di: ATS/EnCa

Benché durante la notte tra mercoledì e giovedì sembra che abbia piovuto meno di quanto si era previsto, rimane alta l'allerta in Svizzera interna per il maltempo. Giovedì mattina non erano stati ancora segnalati danni ulteriori, ma il livello di bacini e corsi d’acqua è comunque cresciuto ancora.

La mappa delle allerte per fiumi e laghi a livello nazionale

Le autorità hanno del resto diramato un allarme di grado 5 per il Lago di Thun, quello di Bienne e il Lago dei Quattro Cantoni, che in giornata dovrebbe superare il limite di guardia e imporre la chiusura dei ponti a Lucerna. La situazione rimane in ogni caso critica, ha sottolineato martedì sera l'idrologo dell'Ufficio federale dell'ambiente David Volken.

RG 07.00 del 15.07.21: l'aggiornamento sulla situazione del maltempo

RSI Svizzera 15.07.2021, 09:05

  • Keystone

Volken ha precisato che per quanto sia una situazione delicata, probabilmente non saranno toccati i livelli da record dell'estate del 2005, con alluvioni che causarono danni per tre miliardi di franchi.

Si inizia intanto a contare i danni a Zurigo, dopo la tempesta di due giorni fa. I servizi tecnici della città calcolano che ci vorranno settimane per ripulire tutto e mesi per i lavori di bonifica, anche perché in alcune zone il vento ha abbattuto metà degli alberi.

Per quanto riguarda l'eccezionale grandinata dell'altra notte nella città sulla Limmat, il maltempo ha provocato danni per decine di milioni di franchi e, stando a quanto evidenzia giovedì la NZZ, i lavori di bonifica nell'area metropolitana potrebbero durare fino all'autunno.

Maltempo, massima allerta

Telegiornale 14.07.2021, 22:00

Sempre giovedì il presidente della Confederazione Guy Parmelin si è recato a Bienne (BE) e poi a Lucerna, per constatare di persona la situazione. Nella località bernese ha osservato l’andamento del livello del lago, che ha superato il suo limite di piena. "Ho potuto vedere con i miei occhi quanto la situazione sia critica", ha commentato su Twitter il consigliere federale. Si è poi diretto a Lucerna, altra zona colpita dalle intemperie di questi ultimi giorni. Insieme ai due consiglieri di Stato Paul Winiker e Fabian Peter ha pure incontrato le truppe di intervento contro le inondazioni.

Situazione tesa anche in Svizzera

Telegiornale 15.07.2021, 22:00

Allerta ancora alta in Svizzera

Telegiornale 15.07.2021, 14:30

Ti potrebbe interessare