Svizzera

Pianificare... usando le orecchie

Si tiene oggi la giornata internazionale contro il rumore, che stavolta invita a considerare gli aspetti acustici nella creazione degli spazi pubblici

  • 24 aprile, 08:05
  • 24 aprile, 08:05
  • INFO

RG 07.00 del 24.04.2024: Il servizio di Maria Jannuzzi sulla giornata internazionale contro il rumore

RSI Svizzera 24.04.2024, 07:58

  • Keystone
Di: RG/RSI Info

Il traffico nell’ora di punta. Il passaggio di un tram o un treno. Oppure un cantiere, in cui viene utilizzato un martello pneumatico. Soprattutto negli ambienti urbani, si è quotidianamente esposti ad alti livelli di inquinamento acustico. Una questione che anche quest’anno viene affrontata nell’ambito dell’odierna giornata internazionale contro il rumore. Una ricorrenza lanciata nel 1996 negli Stati Uniti e alla quale la Svizzera partecipa attivamente dal 2005.

Quest’anno con il motto “Pianificate con le orecchie”, che invita autorità e progettisti a considerare gli aspetti acustici di uno spazio aperto pubblico fin dall’inizio, fin dalla sua ideazione. E questo perché un luogo non deve essere solo bello, ma deve anche offrire un soggiorno piacevole.

“La varietà dei suoni è molto importante, in modo da non sentire solo i rumori della strada o i rumori tecnici, ma anche i suoni naturali come lo scricchiolio dei passi sotto i piedi o il fruscio delle foglie delle piante o il canto degli uccelli oppure, una cosa molto piacevole, il gorgoglio dell’acqua” afferma il gruppo di specialisti cantonali di pianificazione dello spazio sonoro.

La giornata contro il rumore non si rivolge ai soli addetti ai lavori, ma vuole incoraggiare tutta la popolazione a restare maggiore attenzione alla qualità dello spazio dal puinto di vista acustico, a individuare cosa suona bene e cosa no.

Ti potrebbe interessare