Svizzera

"UBS ora troppo grande: va divisa"

Lo ha dichiarato l’ex consigliere federale UDC Christoph Blocher in merito all’acquisizione di Credit Suisse

  • 26 March 2023, 19:25
  • 24 June 2023, 04:00
  • INFO
Christoph Blocher 552078015_highres.jpg

Christoph Blocher

  • keystone
Di: Red.MM/ATS

UBS "è nettamente troppo grande per la Svizzera". A dichiararlo è l'ex consigliere federale UDC Christoph Blocher, che si è espresso domenica sera ai microfoni della RTS, dicendo di sperare che "le autorità della concorrenza procederanno alla sua divisione".

"I rischi sono troppo grandi", ha insistito lo zurighese, riferendosi all'acquisizione di Credit Suisse da parte di UBS. Quest'ultima è al momento "ben gestita", ma era comunque già fallita nel 2008, ha sottolineato.

Il suo punto di vista sembra condiviso dalla popolazione, con il 79% delle persone che sono del suo stesso avviso, secondo nostro sondaggio diffuso venerdì.

Credit Suisse, cittadini contrari

Telegiornale 24.03.2023, 20:00

Parlando alla SRF, sabato la ministra delle finanze Karin Keller-Sutter ha messo in guardia da procedure premature: la priorità è al momento la stabilizzazione della situazione.

Blocher ha dal canto suo attaccato gli "errori" dell'autorità di vigilanza sui mercati finanziari (FINMA). Ha invece assolto l'ex ministro delle finanze del suo partito, Ueli Maurer, evidenziando che "non si può dirigere una banca facendo il consigliere federale".

Keller-Sutter, too big to fail non ideale

Telegiornale 25.03.2023, 20:00

Salvataggio Credit Suisse: le responsabilità della politica

RSI Il mondo là fuori 24.03.2023, 17:55

Ti potrebbe interessare