Svizzera

Vignaioli patrimonio UNESCO

La festa di Vevey candidata come primo "capitale culturale immateriale" dell'umanità in Svizzera

  • 30 March 2015, 10:59
  • 6 September 2023, 03:06
Una coreografia all'ultima edizione Festa dei vignaioli di Vevey nel 1999

Una coreografia all'ultima edizione Festa dei vignaioli di Vevey nel 1999

  • keystone

Berna ha presentato oggi, lunedì, la candidatura per inserire la Festa dei vignaioli di Vevey, organizzata ogni 20 anni, nella lista del patrimonio culturale immateriale dell'umanità dell'UNESCO. Si tratta della prima candidatura del genere dalla Confederazione. La decisione finale è attesa per novembre 2016.


Festa dei vignaioli di Vevey - La storia

  • 30.03.2015
  • 12:56

La manifestazione, la cui prossima edizione si terrà nel 2019, vuole salvaguardare il sapere del lavoro vitivinicolo e permette anche di valorizzare, nel contempo, il sito dei vigneti terrazzati del Lavaux, inseriti nel Patrimonio mondiale dal 2007.


La Festa dei vignaioli di Vevey nel 1999

Il Consiglio federale lo scorso ottobre aveva approvato una lista indicativa di otto tradizioni viventi svizzere che saranno oggetto di una candidatura (ogni paese può presentarne solo una all'anno): le processioni della Settimana Santa a Mendrisio, la gestione del rischio valanghe, le competenze nella meccanica degli orologi, la grafica, la stagione alpestre, lo jodel e il Carnevale di Basilea.

ATS/px

Correlati

Ti potrebbe interessare