Ticino e Grigioni

Crisi energetica, Coira critica Berna

Per il capo dello stato maggiore di condotta Martin Bühler serve una comunicazione uniforme e anticipata alle autorità rispetto alla popolazione

  • 7 September 2022, 09:31
  • 23 June 2023, 21:05
  • INFO
TiPress_371523.jpg

Martin Bühler è stato eletto lo scorso maggio al Consiglio di Stato retico e dal 2023 guiderà il Dipartimento cantonale delle finanze e dei comuni

  • archivio TI-Press
Di: ATS/dielle

Nell’ambito della crisi energetica la Confederazione deve comunicare in maniera uniforme, ben coordinata e con un certo anticipo. A chiederlo è il capo dello stato maggiore di condotta dei Grigioni, Martin Bühler, che rileva criticamente come attualmente le autorità retiche ricevano informazioni vincolanti contemporaneamente alla popolazione.

In un'intervista pubblicata oggi (mercoledì) dal quotidiano Südostschweiz, il futuro capo del Dipartimento cantonale delle finanze e dei comuni, eletto in Governo lo scorso maggio sulla lista del PLR, rileva anche la mancanza di uniformità nelle comunicazioni delle istituzioni. “Non dovrebbe accadere che i dipartimenti o i diversi uffici federali formulino aspettative diverse pressoché simultaneamente” ha sottolineato.

Energia tra aumenti di prezzo e preoccupazioni

Il Quotidiano di martedì 06.09.2022

  • 06.09.2022
  • 19:00

Secondo Bühler inoltre, nella situazione attuale ci sarebbe stato abbastanza tempo per coordinare meglio con i cantoni l'appello al risparmio di elettricità e gas rivolto alla popolazione. Uno stato maggiore di condotta federale, tra l'altro invocato dalla Conferenza dei direttori cantonali dell'energia, garantirebbe più facilmente una comunicazione uniforme.

La Confederazione sta valutando la possibilità di istituire un organismo di crisi a livello nazionale per affrontare la possibile penuria energetica.

Bolletta della corrente, aumento previsto del 27%

Telegiornale 22:00 di martedì 06.09.2022

  • 06.09.2022
  • 20:00

Ti potrebbe interessare