Ticino e Grigioni

Il tunnel del San Gottardo in attesa del risanamento

Già nel 2010 il Consiglio federale scriveva che "la soletta intermedia della galleria è parzialmente difettosa"

  • 11 September 2023, 10:45
  • 15 September 2023, 19:52
  • INFO

RG 12.30 dell'11.09.2023: Il servizio di Alan Crameri

Di:ATS/RG/Crameri/Pa.St.

Una crepa lunga venticinque metri nella soletta intermedia: è questo il motivo, come comunicato dall'Ufficio federale delle strade (USTRA), per la chiusura fino a nuovo avviso della galleria stradale del San Gottardo.

Ma di cosa si tratta? La soletta intermedia è il soffitto che gli automobilisti vedono quando percorrono la galleria. Sopra passa il sistema di ventilazione. Il materiale di costruzione subisce l'effetto dei gas di scarico e del calore, oltre che dell'invecchiamento.

E proprio lo stato della soletta è stato uno dei motivi principali che hanno reso necessario il risanamento del tunnel. Infatti, già in un rapporto del 2010 il Consiglio federale scriveva: "Allo stato attuale, la soletta intermedia è parzialmente difettosa. Le sue condizioni sono nettamente peggiori nella zona dei portali della galleria rispetto a quelle lungo il resto del tracciato. In queste aree è stato riscontrato uno stato di avanzata corrosione dell'armatura, dove non è quindi possibile garantire la sicurezza strutturale a medio termine".

San Gottardo, l'intervista a Claudio Zali

Telegiornale 12:30 di lunedì 11.09.2023

  • 11.09.2023
  • 10:30

Prima si realizza il secondo tubo

Si prevedeva che nei dieci-quindici anni successivi, quindi esattamente nel periodo attuale, avrebbe dovuto essere completamente rinnovata. In quella fase si ipotizzava un periodo di chiusura totale del San Gottardo per i lavori di risanamento, ma poi il dibattito politico portò alla scelta di costruire una seconda canna autostradale del tutto nuova per non lasciare il Ticino isolato dal nord delle Alpi per vari mesi. Una decisione, questa, che nel 2016 è stata approvata dai cittadini in una votazione federale. Il risanamento integrale del vecchio tunnel sarà quindi effettuato dopo l'apertura della nuova galleria, prevista nel 2029.

Nel frattempo gli esperti della Confederazione puntano a un mantenimento. In una scheda informativa delll'USTRA si legge che "già a partire dal 2016, durante le chiusure notturne ordinarie, saranno effettuati interventi per garantire l'utilizzo sicuro della galleria fino al rinnovamento totale, senza ricorrere al blocco totale della circolazione".

Al di là della corrosione, la soletta intermedia costruita oltre quarant'anni fa non rispetta più le norme attuali: l'altezza dalla strada è di quattro metri e mezzo, cioè inferiore di settanta centimetri rispetto alle nuove direttive. Un aspetto, quest'ultimo, però, oggi meno rilevante rispetto al problema della corrosione.

Lavori in corso per il secondo tubo

Il secondo tubo del San Gottardo costerà 2,14 miliardi di franchi. I lavori preparatori sono partiti già nella primavera del 2020, mentre lo scavo vero e proprio inizierà nel 2024. La nuova galleria sarà dunque pronta, secondo le previsioni, nel 2029. A quel punto potrà iniziare il risanamento del vecchio tunnel e dal 2032 entrambe le canne dovrebbero essere percorribili, ognuna con una sola corsia aperta (la seconda sarà impiegata come corsia d'emergenza).

Chiuso il tunnel autostradale del San Gottardo

Telegiornale 12:30 di lunedì 11.09.2023

  • 11.09.2023
  • 10:30

Correlati

Ti potrebbe interessare