Ottimo risultato per Dacia in Svizzera nel primo quadrimestre 2022
Ottimo risultato per Dacia in Svizzera nel primo quadrimestre 2022 (Dacia Media Library)

Auto ancora in calo, ibride comprese

Il mercato svizzero a quattro ruote perde quasi il 30% su un anno e pure le vetture con motore termico-elettrico cedono terreno in aprile

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Il mercato automobilistico svizzero continua a lottare ad aprile, con un volume in calo di quasi il 30% in un anno. Nei primi quattro mesi del 2022, è andata un po' meglio rispetto a quando il settore era stato colpito dalla pandemia di coronavirus.

Con 15’646 nuove immatricolazioni ad aprile, il volume di mercato è stato del 29,1% inferiore rispetto allo stesso mese dell'anno precedente. Il "Questa nuova battuta d'arresto si traduce in un calo cumulativo dell'11% dall'inizio dell'anno, con solo 69’873 automobili nuove in quattro mesi", afferma Auto-Suisse.

Alcuni tipi di propulsione alternativa hanno perso slancio anno su anno, come gli ibridi plug-in (-33,4%), ibridi completi e semi-ibridi (-12,1%) e i motori a gas CNG (-75%). Tra chi brilla in aprile c’è Dacia (+40,5%, Lexus (+25%) e Honda (+15,7%); sull’anno è il caso di DS (+89,7%), SsangYong (+87,5%) e Alpine (+63%).

ATS/EnCa
Condividi