Tra i settore maggiormente interessati l'insegnamento e la sanità (Keystone)

Sempre più offerte d'impieghi

Le proposte di lavoro in Svizzera sono cresciute del 9% - In Ticino solo il 50% delle ricerche è pubblicato sui portali

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Le offerte di posti di lavoro in Svizzera continuano a crescere. A dirlo è l’analisi condotta da Adecco, il leader mondiale per il lavoro temporaneo, in collaborazione con l’Università di Zurigo, sulla base degli annunci pubblicati su internet e sui siti delle aziende. Nel secondo trimestre 2019 l'aumento delle offerte è stato del 9% rispetto allo stesso periodo dell’anno prima.

La crescita tocca tutte le regioni e in special modo la Svizzera Orientale, che comprende i Grigioni, dove l'incremento è stato del 23%. Particolare il caso del Ticino. Se in Svizzera l'80% dei posti di lavoro vacanti viene pubblicato sui portali, in Ticino si supera di poco il 50%. Come dire, a sud delle Alpi ci prediligono altri canali per la ricerca del personale.

Secondo gli esperti l’evoluzione riscontrata a livello nazionale è una situazione tipica di una fase avanzata del ciclo economico, durante il quale le aziende tendono ad assicurarsi a lungo termine i talenti necessari, in previsione di prospettive economiche negative.

Le professioni maggiormente richieste sono quelle legate all'insegnamento e quelle dei servizi pubblici, come ad esempio il settore sanitario. Ma anche i settori tecnici stanno vivendo un momento favorevole, mentre il finanziario e fiduciario è in calo.

Diem/ATS
Condividi