La resistenza ai talebani è "presente in tutto il Paese" (keystone)

Afghanistan, cresce la resistenza

Secondo il figlio del comandante Massoud (ucciso nel 2001) donne e giovani non condividono la presa del potere dei talebani

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

La resistenza ai talebani si è diffusa ampiamente in tutto l'Afghanistan e gli islamisti della linea dura non saranno in grado di schiacciarla, ha affermato oggi, giovedì, il fratello del comandante Ahmad Shah Massoud. I commenti di Ahmad Wali Massoud all'AFP di Parigi arrivano mentre suo nipote Ahmad Massoud, figlio del comandante ucciso nel 2001, cerca di guidare - insieme all'ex vicepresidente Amrullah Saleh - una resistenza armata con sede nella valle del Panshir a nord di Kabul.

 

"La geografia della resistenza si è espansa davvero tanto in tutto l'Afghanistan", ha detto Massoud, dal Pakistan, dove guida una ONG che protegge la eredità del fratello. "Il credo del popolo afgano - ha affermato - è cambiato negli ultimi 20 anni. C'è stato un grande salto". "Le donne dell'Afghanistan sono la resistenza, perché i loro valori sono molto diversi da quelli dei talebani. Le giovani generazioni dell'Afghanistan, che costituiscono il 70 per cento della popolazione, fanno parte della resistenza".

"La comunità internazionale ha l'obbligo morale di aiutarci", ha detto ancora Ahmad Wali Massoud, aggiungendo che "i nostri ragazzi hanno molta esperienza ... Se si tratta di una resistenza, siamo abbastanza sicuri che in tutto l'Afghanistan ci sarà guerra ovunque contro i talebani. Sarà resistenza di guerriglia, resistenza militare, ma allo stesso tempo ci sarà resistenza politica".

ATS/ANSA/AFP/Swing

Catena della Solidarietà

La Catena della Solidarietà si è attivata per una raccolta fondi a favore della popolazione in Afghanistan, le cui necessità dal punto di vista umanitario sono state amplificate dall’ascesa al potere dei talebani. Donazioni sono possibili sul conto postale 10-15000-6 o direttamente sul sito www.catena-della-solidarietà.ch.

Condividi