Gli scontri si sono verificati anche a Los Angeles
Gli scontri si sono verificati anche a Los Angeles (Keystone)

Agente ucciso a Oakland

Spari contro i poliziotti durante le proteste scatenate dalla morte di George Floyd a Minneapolis - Un morto e un ferito

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Anche un poliziotto ha perso la vita negli scontri che si stanno verificando in diverse città degli Stati Uniti, scatenati dall'uccisione dell'afroamericano George Floyd. Ad Oakland, infatti, il bilancio della notte di sommosse parla di un agente di polizia ucciso e di un altro rimasto ferito da colpi di arma da fuoco. Stando alle prime ricostruzioni, i due agenti del servizio federale di protezione stavano presidiando un edificio pubblico.

A riferirlo è la CNN, citando fonti della polizia. Nella città californiana sono stati almeno 7'500 i manifestanti che sono scesi in piazza per manifestare contro i responsabili della morte del 46enne afroamericano, deceduto nel corso di un arresto a Minneapolis lunedì scorso. Le manifestazioni sono iniziate pacificamente, ma sono degenerate nel corso della notte. Stando a quanto riferito dalla polizia cittadina, si sono verificati saccheggi, negozi dati alle fiamme e attacchi anche ad altri agenti.

Proteste negli Stati Uniti

Proteste negli Stati Uniti

TG 12:30 di sabato 30.05.2020

 

La notizia arriva a poche ore dalla conferma di un altro decesso, quello di un 19enne ucciso a Detroit da colpi di pistola sparati da un SUV all'indirizzo dei manifestanti.

ANSA/EBe
Condividi