Una delle tre foto scattate a Bodrum
Una delle tre foto scattate a Bodrum (keystone)

Bimbi che scuotono il mondo

Un bambino di 3 anni muore annegato in Tuchia: quattro arresti. Una bimba nasce a Budapest

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

La sola sequenza di fotografie di un bimbo siriano di 3 anni morto sulla spiaggia di Bodrum, nota località turistica della Turchia, dice più di tante parole e scuote l’Europa. La tragica immagine, un simbolo della tragedia che sta vivendo il popolo siriano, in poche ore, è finita sulla prime pagine dei media di tutto il mondo.

La famiglia del piccolo cercava di raggiungere Kos in Grecia. La sequenza mostra il piccolo corpo sulla spiaggia, sdraiato a testa in giù con la testa nella sabbia di fronte al mare, ed un poliziotto turco che lo raccoglie. Un'immagine forte, che sembra aver risvegliato solo oggi le conoscenze di molti, su un fenomeno che si trascina oramai da diversi mesi, interessando soprattutto le acque del Mediterraneo. La polizia turca ha arrestato quattro siriani, i presunti passatori.

Una bambina chiamata Speranza, invece, è nata nella stazione ferroviaria di Budapest. Il suo sorriso dona un po' di speranza al dramma dei migranti che riempie quotidianamente le pagine di giornali e televisioni. Il SUN, primo a darne notizia, sottolinea: "È vita e morte". La piccola, figlia di profughi siriani, sarebbe venuta alla luce in un sottopassaggio, fra centinaia di disperati accampati alla meglio in attesa di un treno.

joe.p./CaL/bin

Dal TG20:

La foto che ha commosso il mondo

La foto che ha commosso il mondo

TG 02:36 di venerdì 04.09.2015

Condividi