Foto d'archivio (Keystone)

Cina, crollo in una miniera

L'incidente ha causato la morte di un uomo mentre 19 operai sono intrappolati nel sottosuolo

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Un minatore è morto e altri 19 sono ancora intrappolati nel sottosuolo dopo il crollo e l'inondazione di una miniera di carbone in Cina avvenuto sabato. Lo riferiscono le autorità locali secondo cui l'incidente è avvenuto poco dopo le 12:00 locali (le 6 in Svizzera) nella prefettura autonoma tibetana di Haibei, nella provincia nordoccidentale del Qinghai.

Due minatori, uno dei quali è morto, sono stati portati fuori dalla miniera situata nella città di Reshui. Sul luogo della tragedia sono al lavoro i soccorritori e i vigili del fuoco.

Le autorità non hanno fornito informazioni sulle condizioni delle persone intrappolate nel sottosuolo, né hanno detto a quale profondità si trovano. Secondo l'Ufficio per la gestione delle emergenze, la miniera è stata colpita dal "crollo di uno strato di fango". La televisione pubblica fa riferimento a una "infiltrazione d'acqua" e la nuova agenzia di stampa cinese parla di "alluvione".

La sicurezza nelle miniere è migliorata negli ultimi decenni in Cina, ma tuttavia incidenti simili si verificano ancora regolarmente. Lo scorso gennaio, 10 uomini sono morti dopo un'esplosione in una miniera d'oro nella provincia di Shandong che aveva intrappolato circa 20 minatori mentre un mese prima, 23 persone sono state uccise in una miniera di carbone a Chongqing.

ATS/AnP
Condividi