Björn Höcke, capofila dell'AFD in Turingia, è accusato di avere posizioni contigue al neonazismo (keystone)

Germania, avanza l’estrema destra

Il partito AfD ottiene fino al 24% dei voti alle elezioni regionali in Turingia, piazzandosi secondo

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Il partito tedesco di estrema destra AfD (Alternative für Deutschland) ha ottenuto tra il 23 e il 24% dei voti domenica alle elezioni regionali in Turingia, nella Germania centrale, raddoppiando così i consensi rispetto al precedente scrutinio. I conservatori della CDU della cancelliera Angela Merkel sono invece crollati: secondo i primi dati forniti dalla televisione pubblica, hanno ottenuto circa il 22% dei suffragi, ovvero il 10% in meno rispetto al 2014. Per la CDU si tratta del peggior risultato mai ottenuto in questo Stato federale dell’ex Germania dell’Est dalla riunificazione nel 1990.

Il capofila dell’AfD in Turingia è Björn Höcke, figura di spicco dell’ala più a destra del partito, accusato di avere posizioni contigue al neonazismo.

Primo partito in Turingia diverrebbe però la Sinistra (Linke, ex comunisti), con il 29,5% dei consensi; il partito socialdemocratico (SPD) incassa invece una nuova sconfitta, scendendo all’8,5% (-3,9%).

Avanzata populista in Turingia

Avanzata populista in Turingia

TG 20 di domenica 27.10.2019

 
AFP/ATS/ludoC
Condividi