Mazzette per oltre 30 milioni di dollari (reuters)

Glencore e Vitol sotto inchiesta

La procura brasiliana indaga sulle società sospettate di aver pagato delle tangenti ai dipendenti di Petrobras

La procura brasiliana ha annunciato mercoledì l'apertura di un'indagine su società commerciali internazionali sospettate di aver pagato tangenti per oltre 30 milioni di dollari a dipendenti del gruppo brasiliano Petrobras, a sua volta al centro di un'inchiesta anticorruzione.

Tra le aziende sotto inchiesta figurano anche Vitol, Glencore - società di intermediazione con sede in Svizzera - e Trafigura (Paesi Bassi). “Si sospetta che tra il 2011 e il 2014, queste tre società abbiano effettuato pagamenti a intermediari e funzionari per rispettivamente un valore di 5,1, 6,1 e 4,1 milioni di dollari" in cambio di vantaggi in termini di prezzo e contratti, ha indicato il pubblico ministero in un comunicato.

Quest'inchiesta costituisce una nuova tappa dell'indagine che, dal 2014, ha scoperto un'enorme rete di corruzione intorno a Petrobras e ha portato in prigione decine di imprenditori e politici di tutti i partiti, tra cui l'ex presidente di sinistra Lula da Silva.

 
ATS/AFP/YR
Condividi