I bombardamenti a Lysychansk vanno avanti da giorni. (Reuters)

I russi avanzano nel Donbass

Conquistato il villaggio di Tochkivka, mentre non si fermano i combattimenti a Severodonetsk e Lysychansk

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Non si arresta l'avanzata russa sul fronte ucraino nel Donbass: le truppe di Mosca controllano il villaggio di Tochkivka, a qualche chilometro da Severodonetsk e Lysychansk, dove i combattimenti proseguono. Lo hanno riferito martedì le autorità locali ucraine, citate dall'agenzia Reuters. "La battaglia del Donbass è pieno svolgimento", ha dichiarato il capo del distretto di Severodonetsk Roman Vlasenko.

 

Intanto secondo i servizi segreti britannici, l'Ucraina avrebbe "in gran parte neutralizzato" la minaccia rappresentata dalla Russia nel Mar Nero nordoccidentale. Il rapporto, pubblicato dal ministero della difesa di Londra su Twitter, sottolinea che Kiev ha utilizzato con successo contro i russi i missili antinave Harpoon donati dall'Occidente, distruggendo il rimorchiatore Spasatel Vasily Bekh mentre era in missione di rifornimento vicino all'Isola dei Serpenti venerdì scorso.

Lysychansk sotto bombardamento da 24 ore

Il capo militare regionale del Lugansk, Sergiy Gaidai, ha riferito di costanti bombardamenti per tutta la giornata di lunedì, la notte e martedì mattina.

Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky, citato dall'agenzia di stampa statale Ukrinform a dichiarato: "La Russia è molto nervosa. Ancora bombardamenti su Charkiv e Odessa, ancora tentativi di brutali azioni offensive nel Donbass. Stiamo difendendo Lysychansk e Severodonetsk. La situazione più difficile è in questa regione, dove ci sono le battaglie più dure".

Russia infuriata per il blocco di Kaliningrad

 

La Russia reagirà molto presto contro il blocco delle merci verso l'exclave di Kaliningrad e la riposta sarà "seria e avrà un impatto molto negativo sui cittadini della Lituania". Lo afferma il segretario del Consiglio di sicurezza russo Nikolai Patrushev, in visita nell'area, secondo quanto riferiscono le agenzie russe.

Putin: super missile operativo da fine anno

l super missile balistico intercontinentale Sarmat sarà operativo in Russia entro la fine dell'anno. Lo ha detto martedì il presidente russo Vladimir Putin incontrando al Cremlino i giovani diplomati dell'accademia militare. Il missile era stato testato ad aprile. Il vettore, secondo il ministero della difesa, è capace di "penetrare ogni sistema di difesa missilistica esistente o futura" e lo stesso Putin aveva annunciato che darà garanzie di sicurezza alla Russia "contro le attuali minacce" e "farà riflettere coloro che ci stanno minacciando".

civi/ansa
Condividi