Il carro funebre fende la folla
Il carro funebre fende la folla (keystone)

L’addio a Boris Nemtsov

Migliaia di persone sfilano davanti alla salma dell'oppositore di Putin ucciso venerdì; alcuni fermi

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Migliaia di persone hanno reso omaggio a Boris Nemtsov, l’oppositore di Vladimir Putin assassinato venerdì nei pressi del Cremlino, nella camera ardente allestita nel museo Sakharov a Mosca. Tra coloro che hanno porto l’estremo saluto c'erano la madre e i figli dell’ex viceprimo ministro e, accanto ai molti anonimi presenti, figuravano diverse personalità politiche.

Al funerale, svoltosi nel pomeriggio, non hanno però potuto prendere parte esponenti di Governi attualmente invisi alle autorità russe, ad esempio quello polacco, a cui non è stato concesso il visto d'ingresso.

 

Emergono nuovi elementi sull’agguato

La televisione LifeNews, considerata vicina ai servizi segreti locali, avvalendosi di alcuni video ripresi da delle telecamere di sicurezza, sostiene che il dissidente, nella giornata della sua uccisione è stato seguito da almeno tre auto, i cui occupanti ne hanno tenuto sotto controllo gli spostamenti. L’emittente ha inoltre diffuso un filmato sui primi minuti della fuga del killer e dei suoi complici a bordo di una delle tre vetture.

ATS/CaL

Dal TG20:

 

Condividi