La direttrice Aurora Lussana con il giornale
La direttrice Aurora Lussana con il giornale (Ansafoto)

La "Padania" al capolinea

Il quaotidiano della Lega Nord non sarà più in edicola a partire dal 1° dicembre

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Dal 1° dicembre, dopo 18 anni, il quotidiano leghista La Padania non sarà più in edicola. La notizia l'ha data il giornale stesso con un breve articolo in prima pagina in cui si illustra la comunicazione al Comitato di redazione e l'avvio della cassa integrazione per tutti i dipendenti dell'Editoriale Nord.

Il segretario della Lega Nord Matteo Salvini ha spiegato che”il partito sta risparmiando e non ha rinnovato il contributo all'editoriale”. Nel caso specifico, aggiunge Salvini, si tratta “dell'ennesimo bavaglio calato dal governo Renzi che riduce i contributi per l'editoria che esistevano da anni”. 

Oltre alla Padania, lamenta il Salvini, “stanno chiudendo e chiuderanno centinaia di piccole testate locali e di settimanali storici. A perderci il territorio, i lettori e la libertà di informazione”. La Lega è comunque intenzionata “coinvolgendo i giornalisti della Padania, a trovare una soluzione per rimanere almeno su internet”.

Red.MM/ANSA/ATS/Swing

Condividi