Continua la chiusura di numerosi siti ed agenzie federali a causa dello shutdown (Reuters)

Lo shutdown continuerà

Lo ha annunciato martedì il presidente statunitense Donald Trump. La priorità, per lui, è il muro al confine con il Messico

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Lo shutdown continuerà finché non verrà accettato il finanziamento per la costruzione del “muro di protezione” al confine tra Stati Uniti e Messico: lo ha annunciato martedì Donald Trump dopo una videoconferenza con le truppe statunitensi all’estero, durante la quale è tornato ad attaccare la politica della Fed (la banca centrale statunitense), che ha già definito come “l’unico problema dell’economia” del paese.

Già lunedì fonti della Casa Bianca avevano riferito che il periodo di chiusura delle amministrazioni federali si sarebbe protratto fino all’arrivo del nuovo Congresso, che dovrebbe riunirsi per la prima volta il 3 gennaio.

I democratici accusano Trump di aver portato il paese nel caos (shutdown, crollo di Wall Street, licenziamento del segretario della Difesa) mentre porta avanti “una guerra personale contro la Fed”. Il diretto interessato continua a ribadire che la priorità è al confine: “serve maggior sicurezza alla frontiera” (con il Messico, ndr).

afp/mrj

Condividi