L'Amazzonia, il polmone del nostro pianeta, è in fiamme" ha scritto su twitter il capo dell'Eliseo (keystone)

Macron-Bolsonaro: è scontro

Sull'Amazzonia il capo dell'Eliseo ha lanciato l'allarme per una "crisi internazionale". Non si è fatta attendere la replica del presidente brasiliano

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

La crisi degli incendi forestali in Amazzonia si arricchisce di uno scontro a distanza. La gravità dei roghi è stata denunciata anche dal presidente francese Emmanuel Macron, che ha infatti lanciato su Twitter l’allarme per una “crisi internazionale” causata dalla distruzione delle foreste brasiliane.

 

"L'Amazzonia, il polmone del nostro pianeta che produce il 20% del nostro ossigeno è in fiamme, è una crisi internazionale", ha scritto il capo dell'Eliseo, chiedendo che la questione venga inserita nell’agenda del G7 di Biarritz (in programma nel fine settimana). Ad essere sotto accusa sono le politiche di sfruttamento delle risorse nelle riserve indigene perseguite dal presidente brasiliano.

 

La risposta di Bolsonaro non si è fatta attendere: "Mi dispiace che il presidente Macron cerchi di strumentalizzare una questione interna del Brasile e di altri paesi amazzonici per i suoi interessi politici personali", ha twittato a sua volta il presidente brasiliano, rimproverando poi il suo omologo di “cedere al sensazionalismo per interessi politici personali”, dimostrando una “mentalità colonialista”.

L'Amazzonia diventa crisi internazionale

L'Amazzonia diventa crisi internazionale

TG 12:30 di venerdì 23.08.2019

 
ATS/MarGù/pon
Condividi