Alcuni dei prigionieri che saranno rilasciati
Alcuni dei prigionieri che saranno rilasciati (Keystone)

Myanmar, liberati 23'000 detenuti

Il rilascio di migliaia di prigionieri non placa le proteste contro il nuovo Governo militare

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

La giunta militare in Myanmar, al potere dopo il colpo di Stato dello scorso 1° febbraio, ha ordinato venerdì il rilascio di oltre 23'000 prigionieri per ripulire le strutture sovraffollate, una pratica comune nel Paese che coincide con le festività importanti del calendario birmano. Tra i detenuti liberati figurano anche 55 stranieri.

Intanto le proteste contro il nuovo Governo, che ha intensificato gli arresti degli oppositori, non si placano e le forze dell’ordine sono intervenute sparando proiettili di gomma contro alcuni manifestanti nel sud del Paese. Almeno cinque persone sono rimaste ferite.

Neanche l’annuncio di Washington di nuove sanzioni contro i golpisti ha moderato le azioni dei militari. Anche il social network Facebook ha deciso di intraprendere un'azione contro "le false informazioni" diffuse dai militari, riducendo la visibilità dei contenuti.

I giovani si mobilitano in Myanmar

I giovani si mobilitano in Myanmar

TG di mercoledì 10.02.2021

 
AFP/YR
Condividi