Aung San Suu Kyi può guardare fiduciosa al futuro del suo paese
Aung San Suu Kyi può guardare fiduciosa al futuro del suo paese (Reuters)

Myanmar, si impone la Suu Kyi

Il partito del premio Nobel per la Pace fa il vuoto nelle elezioni legislative e potrà formare il Governo

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

In Myanmar ha trionfato il partito del premio Nobel per la Pace, Aung San Suu Kyi. Il suo partito politico, la Lega Nazionale per la Democrazia (LND), ha infatti rivendicato la vittoria nelle elezioni legislative di domenica che è ribadita dai dati ufficiali quasi definitivi e spiana la strada a un vero cambiamento storico.

La leader del partito di opposizione ha detto alla BBC, nella sua prima intervista, che il suo partito ha ormai la maggioranza. I risultati arrivano per il momento col contagocce ma evidenziano il trionfo del partito di Suu Kyi, con percentuali che vanno oltre le previsioni della vigilia. "I risultati continuano ad arrivare e noi avremo circa il 75%", ha dichiarato l'esponente dell'LND, segnalando che "il requisito minimo è di circa il 67% per formare un Governo da soli".

Al 70% dei consensi previsto inizialmente si è giunti ai 56 seggi ottenuti sui 57 disponibili alla Camera bassa a Rangoon e a tutti i 12 posti disponibili della Camera alta. Per avere un quadro definitiivo si prevede però che ci vorrà più di una settimana.

ATS/AFP/EnCa

Condividi