L'ex capo della diplomazia marocchina Othmani è il nuovo premier
L'ex capo della diplomazia marocchina Othmani è il nuovo premier (Reuters)

Nuovo premier per il Marocco

Il re ha affidato l'incarico all'ex ministro degli Esteri, Othmani; dovrà formare il nuovo governo

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Il re del Marocco Mohammed VI ha nominato primo ministro Saad Eddine El Othmani, esponente del Partito islamista della giustizia e dello sviluppo (PJD), affidandogli l’incarico di formare un nuovo Governo. L’ha reso noto venerdì l’agenzia di stampa nazionale marocchina.

Il nuovo premier sostituirà il collega di partito Abdelilah Benkirane e tenterà di spezzare cinque mesi di impasse istituzionale post-elettorale nella quale è rimasta invischiata la politica interna di Rabat. Si tratta del periodo più lungo vissuto dal Marocco senza compagine governativa nella sua storia recente, per quanto la situazione non abbia influenzato affatto l’opinione pubblica marocchina.

Psichiatra di formazione, Othmani è stato ministro degli Esteri dal 2011 al 2013; in seguito ha guidato il gruppo di deputati PJD in Parlamento. A lui spetterà appunto il non facile compito di dare una risposta concreta alla richiesta di re Mohammed VI, rimarcata in un comunicato, di “andare oltre la situazione di immobilismo attuale”.

AFP/Reuters/EnCa

Condividi