"Serve una collaborazione Europa-NATO" (keystone)

Obama, "intervenga la NATO"

Migranti, il presidente USA vuole l'Alleanza mentre il Canada interrompe i raid arei con la coalizione

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

"L'opzione NATO" per arginare il flusso dei migranti vero l'Europa è stata al centro di alcuni bilaterali internazionali: ne hanno parlato a Washington il presidente americano Barack Obama con il presidente della Repubblica italiana Sergio Mattarella, e ad Ankara il premier turco Ahmet Davutoglu con la cancelliera tedesca Angela Merkel.

"Lo scenario peggiore che potrebbe accadere in questa regione, nel breve termine, sarebbe un nuovo afflusso di 600.000 profughi al confine con la Turchia", ha detto il portavoce del governo turco alla stampa, indicando che nell'ultima settimana, con l'intensificarsi dei raid aerei russi, circa 200'000 persone sono state costrette ad un vero esodo e 65'000 di questi sono diretti in Turchia.

Il Canada

Intanto  il primo ministro canadese, Justin Trudeau, ha annunciato che gli attacchi aerei svolti con le forze della coalizione non andranno oltre il 22 febbraio. Ha specificato però che sarà più che triplicato il numero di militari delle forze speciali destinati all'addestramento delle squadre armate irachene e che passeranno quindi da 69 a 230.

AFP/sdr

Condividi