Yiorgos, il pescatore, con uno dei suoi due figli
Yiorgos, il pescatore, con uno dei suoi due figli (Lef Dakalakis)

Professione: pescatore

Storie di Grecia (2) - "È molto difficile qui. Se c'è il lavoro va bene. Altrimenti... E adesso c'è la crisi"

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

C'è un mare, in Grecia, che non è quello che incanta i turisti di tutto il mondo. È il mare che ti dà da lavorare e ti permette - se lo rispetti - di sopravvivere nonostante la crisi. È comunque dura. Lef Dakalakis ci porta oggi a Messolonghi, una città di 15.000 abitanti della Grecia occidentale, che dista circa 250 chilometri da Atene. Sebbene lì le vicende che scuotono la capitale siano meno pressanti, la crisi non risparmia nessuno.

Yiorgos fa il pescatore. È titolare di una piccola azienda di piscicoltura. Ci lavorano in quattro. Due cose valgono per lui: il lavoro e la famiglia. Il periodo che sta vivendo però è tutt'altro che facile. Il mercato del pesce subisce la concorrenza dei supermarket a prezzi bassi. I collaboratori vanno pagati. I soldi spesi per la benzina della barca escono, ma... non  rientrano mai. Perdura lo stato d'incertezza e quell'unica certezza: il mare.

Red. MM

Il nostro dossier:

 

Condividi