Omar al Bashir, al potere per 30 anni prima di essere deposto lo scorso 11 aprile (keystone)

Rinviato il processo ad al Bashir

L'ex dittatore del Sudan comparirà in aula sabato, accusato di corruzione - E' ricercato dalla CPI per crimini di guerra e genocidio

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Il processo a carico di Omar al Bashir è iniziato lunedì e l'udienza è stata aggiornata a sabato. Lo riferiscono l'agenzia Mena e la tv di Stato egiziana.L'ex dittatore del Sudan, 75 anni, al potere per 30 anni prima di essere deposto lo scorso 11 aprile a seguito delle proteste popolari, è accusato di corruzione. La polizia ha confiscato nella sua abitazione 113 milioni di dollari in contanti di diversa valuta, 90 dei quali, secondo la deposizione di un investigatore, sarebbero di provenienza saudita. Gli avvocati di al Bashir respingono le accuse.

A maggio il pubblico ministero aveva accusato l'ex dittatore di incitamento e coinvolgimento nell'uccisione di manifestanti durante le proteste che hanno portato alla fine della sua dittatura.

Nei giorni scorsi, Amnesty International ha fatto appello alla Giunta militare del Sudan perché lo consegni alla Corte penale internazionale (CPI) dell'Aia, dove è incriminato e ricercato dal 2009 per crimini di guerra e genocidio per i massacri nella provincia del Darfur nei primi anni del 2000.

ATS/ANSA/M. Ang.

Condividi