Si contestano responsabilità a Ryad per gli attentati dell'11 settembre
Si contestano responsabilità a Ryad per gli attentati dell'11 settembre (keystone)

Ryad, forse denunce da USA

Una proposta di legge permetterebbe alle vittime dell'11 settembre di chiedere risarcimenti all'Arabia Saudita

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Il Senato USA ha adottato martedì una proposta di legge che autorizza i famigliari delle vittime degli attentati dell’11 settembre 2001 a fare causa e chiedere danni morali all’Arabia Saudita per il ruolo che vi ha ricoperto.

Ricordiamo che 15 dei 19 pirati dell’aria responsabili degli attacchi erano di nazionalità saudita. Il francese Zacarias Massaouli, condannato per essere stato coinvolto in quanto accaduto, ha inoltre rivelato che al Qaida ha ricevuto diversi milioni di dollari dalla famiglia reale saudita negli anni Novanta. Informazione però smentita dal Ministero degli esteri di Ryad.

Barack Obama si è sempre detto contrario a questa legge che andrebbe a cambiare "il diritto internazionale tradizionale e sarebbe contraria al concetto di immunità degli Stati", ha dichiarato un portavoce della Casa Bianca. Molti americani residenti all’estero rischierebbero ripercussioni, e i sauditi hanno fatto sapere che numerosi partenariati economici andrebbero persi.

reuters/ats/mrj

 

TG 12.30 del

11 settembre e risarcimenti

11 settembre e risarcimenti

TG 12:30 di mercoledì 18.05.2016

Condividi