Aspettando l'intervento americano
Aspettando l'intervento americano (reuters)

Siria, opposizione con Obama

Accolto positivamente il discorso del presidente statunitense; chiesto intervento contro Assad

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

L’opposizione siriana ha accolto positivamente la strategia presentata da Barack Obama per far fronte ai combattenti dello Stato islamico, presenti pure in Iraq. In un comunicato è stato chiesto al presidente statunitense di agire allo stesso tempo contro il regime di Bashar al Assad.

“Abbiamo chiesto da tempo un intervento del genere, sottolineando la minaccia sempre più concreta rappresentata dal gruppo estremista capitanato da Abu Bakr al-Baghdadi”, si può leggere nella nota diffusa oggi, giovedì.

Abu Bakr al Baghdadi
Abu Bakr al Baghdadi (keystone)

Obama, che ha da subito scartato qualsiasi collaborazione con il regime di Damasco, è così pronto a intervenire sul territorio siriano senza alcun permesso ufficiale. “Bisogno indebolire e far cadere Assad”, ha ribadito l’opposizione, “che è pronto a destabilizzare l’intera regione (strizzando l’occhio anche agli estremisti, nda) per mantenere il potere”.

AFP/AlesS

 

Condividi